Specchio, servo delle mie brame, cosa dice il Feng Shui del reame?

michaela lechner

*di Michaela Lechner*

Lo specchio è uno strumento importante nell’insegnamento del Feng Shui. Tuttavia, qui non possiede semplicemente la funzione di riflettere l’immagine di una persona, così come ricordiamo dalla favola di Biancaneve: uno specchio può dirigere e muovere l’energia vitale positiva (Qi), ma anche allontanare e deviare le energie indesiderate (Sha). Questa superficie riflettente può inoltre dare più profondità ad una stanza e quindi compensare le cosiddette “zone mancanti”. In una stanza senza finestre, ad esempio, uno specchio posizionato correttamente può aiutare ad attivarne l’energia.

Cosa ha a che fare l’allineamento corretto di uno specchio con il gioco del biliardo?

Il Feng Shui mira a far circolare l’energia vitale positiva all’interno di una casa o di un appartamento, facendo in modo che tutte le aree siano energizzate. L’energia arriva attraverso la porta d’ingresso e fluisce con movimenti delicati attraverso ogni stanza. Qualora il flusso di energia dovesse finire in un vicolo cieco, gli specchi potrebbero diventare ottimi alleati per reindirizzarla correttamente: l’angolo di inclinazione corretto e l’orientamento dello specchio giocano un ruolo fondamentale in questo processo. Immaginate ora una palla da biliardo che sta per essere guidata con la punta della stecca nel percorso desiderato verso la buca. Fatto? Allo stesso modo pensate di posizionare lo specchio in modo tale che l’energia sia diretta nella direzione corretta. In questo modo potete rifornire adeguatamente di Qi la zona che lo richiede maggiormente. Gli specchi sono particolarmente importanti nelle stanze senza finestre, ad esempio nel bagno o nella toilette, ma anche in altre stanze nelle quali si trascorre molto tempo. Questi spazi diventano facilmente “aree morte” a causa della pochissima energia che vi circola. Se installate abbastanza specchi nel bagno e/o nella toilette potrete aumentarne l’energia attiva, sostenendo al contempo anche l’elemento acqua predominante in questi ambienti.

È vero che gli specchi non dovrebbero essere appesi davanti alle porte?

Gli specchi non dovrebbero essere appesi di fronte alla porta d’ingresso di casa o dell’appartamento, poiché finirebbero per dirigere l’energia di sostegno che entra dalla porta nuovamente verso l’esterno. Lo stesso principio vale per uno specchio posizionato di fronte ad una finestra che, in tal modo, negherebbe all’energia la possibilità di diffondersi in tutta la casa. Se le porte sono dunque quasi sempre aree tabù per gli specchi, l’unica eccezione è rappresentata da quelle del bagno e della toilette: uno specchio in questa posizione è particolarmente favorevole, poiché impedisce che l’energia proveniente dall’area del bagno si diffonda nello spazio abitativo. Prestate però attenzione a chiudere sempre la porta per nascondere il water! L’acqua sporca che lascia la nostra abitazione attraverso lo scarico rappresenta un’energia negativa e drenante. In base al principio di risonanza, secondo il quale tutto ciò che viene inviato torna indietro al mittente, uno specchio non trova posto neppure nell’area esterna di una casa. Se volete dunque allontanare un’energia di disturbo (Sha) proveniente dall’esterno, non servitevi degli specchi. Questi dirigono l’energia dannosa verso l’ambiente circostante e, di riflesso, verso voi stessi.

E che dire di uno specchio Bagua?

Nel Feng Shui esiste il cosiddetto specchio Bagua: questa sorta di tradizionale disco di metallo lucidato a specchio, che mostra sul retro gli otto trigrammi dell’antica sequenza celeste, non ha nulla in comune con gli specchi convenzionali! Anticamente questi scudi protettivi in metallo venivano prodotti unicamente da capi spirituali di alto rango (i sacerdoti) e consegnati al proprietario della casa: l’unico che aveva il permesso di toccarlo, attaccarlo sopra la porta d’ingresso, mantenerlo e lucidarlo. Questo tradizionale specchio assicurava che nessun danno potesse penetrare nella casa e che le energie negative fossero tenute lontane da essa. L’acquisto e l’utilizzo di specchi Bagua disponibili oggi sul mercato ed erroneamente chiamati così è fortemente sconsigliato, poiché questi non hanno nulla a che fare con le loro antichissime origini.

Lo specchio in camera da letto può influenzare il sonno e la vita sentimentale della coppia?

Attivando l’energia all’interno di una stanza, uno specchio tende di conseguenza ad ostacolare un buon riposo notturno. Se non volete rinunciare al vostro specchio in camera da letto dovreste evitare di posizionarlo in modo tale da specchiarvi dal letto. Perché? La tradizione cinese lo spiega così: l’anima lascia il corpo di notte e intraprende un viaggio che consente alla persona di svegliarsi riposata e ristorata la mattina seguente; ma quando l’anima si vede allo specchio si spaventa e si ritira nel corpo. Non avendo consentito all’anima di intraprendere il suo viaggio notturno, la persona si sveglia irrequieta e poco rigenerata. E’ stato inoltre osservato che le coppie che hanno posizionato un grande specchio di fronte al letto hanno maggiori probabilità di infedeltà. Da un punto di vista psicologico la spiegazione è molto semplice: quando si è a letto con il partner e ci si guarda si è in due; guardandosi allo specchio si scorgono però altre due persone, ovvero le proprie immagini riflesse. Il messaggio che giunge al subconscio è che ci sono più uomini e donne nel mondo oltre al proprio partner.

Anche nel soggiorno ci sono criteri da rispettare nel posizionamento di uno specchio?

Si. Nell’area del salotto dovreste evitare di appendere uno specchio sia dietro che davanti al divano. Appenderlo dietro alla seduta rimuove la protezione per la schiena, indebolendo la persona che vi si siede, privandola della stabilità e rendendola insicura. Posizionare invece uno specchio di fronte al divano può far sì che la persona seduta si guardi continuamente e che, di conseguenza, si distragga durante una conversazione. Inoltre, è sconveniente appendere gli specchi su pareti opposte. L’energia gira da uno specchio all’altro dando vita ad un effetto ping-pong che, a sua volta, crea una sorta di barriera energetica, una situazione stagnante. L’energia non può più uscire dal riflesso e fluire nell’abitazione. L’effetto cambia invece completamente nel caso degli specchi appesi in modo leggermente sfalsato su pareti opposte: questi riescono a trasmettere l’energia e possono dunque essere molto utili. Gli specchi sopra il tavolo da pranzo raddoppiano visivamente il cibo offerto, comunicando un senso di ricchezza e abbondanza. Nonostante quest’ultima non sia più un elemento di centrale importanza nella società moderna, possiamo comunque utilizzare il potere di uno specchio a nostro favore. È importante tuttavia assicurarsi che le persone sedute al tavolo non siano indebolite dallo specchio. Anche in questo caso vale lo stesso principio applicato nel salotto.

Esistono specchi più favorevoli di altri?

Poiché la dottrina del Feng Shui non si occupa di questioni di gusto, ma dell’energia che questi oggetti riescono a veicolare nelle stanze, potete appendere specchi di qualsiasi forma e dimensione, a seconda dello scopo e del vostro gusto personale. Anche in questo caso vale la regola secondo la quale il Qi è determinato in primo luogo dalla forma e, solo in secondo luogo, dal materiale dell’oggetto. Nono-
stante ci siano due elementi per ogni specchio – quello legato alla forma e quello legato al materiale – la forma ha sempre la priorità nel determinare l’elemento di riferimento. Considerando che il materiale dello specchio appartiene all’elemento acqua, uno specchio rettangolare in formato verticale (elemento legno) risulta particolarmente armonioso, poiché secondo il ciclo dell’elemento l’acqua nutre il legno. Anche una forma rotonda o ovale (elemento metallo) è molto favorevole. Assicuratevi che lo specchio non sia frammentato o consumato dal tempo. Entrambi i danni avrebbero un effetto negativo su di voi perché suggeriscono che qualcosa si è rotto e riflettono un’immagine frammentata di voi stessi, che non vi supporta positivamente da un punto di vista psicologico. Uno specchio dovrebbe sempre essere costituito da un unico pezzo, né diviso né composto da tessere di specchio, e riflettere almeno la vostra testa o, meglio ancora, la parte superiore del corpo o il vostro corpo per intero.

close

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER PER RICEVERE GLI ULTIMI ARTICOLI SU ARTE, CULTURA, PAESAGGI, VIAGGI E TURISMO OLTRE AD ALCUNE CHICCHE ESCLUSIVE!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Mario Tassone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

feng shui

Feng Shui & il Ba Gua, le zone mancanti nella planimetria di una casa

*di Michaela Lechner* Avete mai prestato attenzione alla planimetria della vostra casa? Se si, che forma ha?  Queste sono domande che ci si pone raramente durante l’acquisto o l’affitto di una casa, eppure, come vedremo insieme in questo articolo, la forma dell’abitazione è fondamentale per il benessere complessivo dei residenti. Esiste una planimetria ottimale per […]

Continua a leggere
feng shui

Mettiamoci in forma con il Feng Shui

*Michaela Lechner* La Scuola della Forma, accanto alla Scuola della Bussola, rappresenta uno dei due metodi su cui si basa l’analisi dell’ambiente secondo il Feng Shui. Tale scuola si occupa principalmente delle forme e dei contorni dell’ambiente che circonda un edificio – tra cui ad esempio le case, le strade, gli specchi d’acqua e le […]

Continua a leggere
incenso feng shui

Pulire e mettere in ordine secondo il Feng Shui

*di Michaela Lechner* Dopo la stagione invernale, nella quale abbiamo riempito la nostra casa di decorazioni, oggetti e cibo, chi non sente il bisogno di un po’ di leggerezza ed aria fresca? Insomma, è arrivato il momento ideale per mettere in ordine e fare una bella pulizia energetica. Come ormai sappiamo, il Qi – l’energia […]

Continua a leggere