Mettiamoci in forma con il Feng Shui

michaela lechner

*Michaela Lechner*

La Scuola della Forma, accanto alla Scuola della Bussola, rappresenta uno dei due metodi su cui si basa l’analisi dell’ambiente secondo il Feng Shui. Tale scuola si occupa principalmente delle forme e dei contorni dell’ambiente che circonda un edificio – tra cui ad esempio le case, le strade, gli specchi d’acqua e le montagne presenti in zona – e dell’edificio stesso. L’analisi delle forme del paesaggio circostante e della proprietà è inoltre strettamente collegata ai 5 elementi del Feng Shui – acqua, legno, fuoco, terra e metallo. 

Cosa può aiutare a scoprire di voi e della vostra casa la Scuola della Forma?

La Scuola della Forma può aiutare a determinare se la vostra casa è ben inserita nell’ambiente circostante e, servendosi dei principi dei cosiddetti “quattro animali celesti” – tartaruga, fenice, drago e tigre – rappresenta un efficace strumento per condurre un’analisi dello spazio più approfondita. Tuttavia è importante sottolineare come una condizione ottimale dell’area circostante alla casa possa essere raggiunta solo nei casi più rari.

I principi esprimono il bisogno umano di sicurezza (tartaruga) e stimolo (fenice) da un lato, e di equilibrio, di energia (drago) e cautela (tigre) dall’altro. Lo schema di base dei quattro animali celesti è infatti da intendersi come un’analogia con i diversi ambiti della vita: la mancanza o la debolezza di uno dei principi rispecchia ad un livello più profondo le problematiche e le tematiche con cui i residenti dell’edificio hanno a che fare. L’esistenza o l’assenza di tutti o di uno di questi quattro principi all’esterno di una casa fornisce infatti all’esperto informazioni importanti sui residenti: un occhio allenato può vedere, ad esempio, se questi possiedono una sicurezza economica o emotiva, se sono aperti e flessibili e, ancora, se sono attivi o passivi. Il principio di risonanza che, ricordiamo, riguarda lo scambio energetico attivo con tutto ciò che ci circonda, gioca in questo contesto un ruolo determinante. 

Come si crea una protezione tramite la tartaruga?

La tartaruga, conosciuta anche come la tartaruga nera, simboleggia il retro di un edificio ed il punto cardinale nord. Una casa si trova in una posizione favorevole quando è protetta da una montagna, la quale fornisce una copertura posteriore sicura proprio come il carapace della tartaruga protegge l’animale dalle minacce esterne. 

Immaginate una leggera valanga di neve che viene verso il retro della vostra casa. Cosa la  protegge? Una staccionata con arbusti alti è sicuramente meglio di niente, ma non offrirà alcuna protezione reale. Se una montagna che si erge alle spalle del nostro edificio sarebbe in grado di offrire una protezione ideale, realisticamente parlando si tratterebbe di uno scenario piuttosto raro, al quale nella realtà possiamo sostituire un edificio dalle dimensioni simili alla nostra casa, che funge comunque da protezione. Un palazzo a dieci piani dietro una casa unifamiliare, invece, verrebbe probabilmente percepito meno come una protezione e più come una minaccia a causa delle sue grandi dimensioni.

La tartaruga, che potete immaginare come un animale di dimensioni considerevoli, non dovrebbe essere “disturbata” e dunque indebolita da un’energia attiva, causata ad esempio dal movimento delle auto. Pertanto avere un parcheggio proprio dietro casa non è l’ideale. Una tartaruga debole o assente può rispecchiare l’instabilità dei residenti, che può manifestarsi sotto forma di insicurezza interiore e/o esteriore. Questa instabilità potrebbe essere causata da uno sconvolgimento nella vita come, ad esempio, una minaccia di disoccupazione. Tuttavia anche una protezione “dorsale” troppo forte può avere un effetto negativo, creando troppa stabilità e manifestandosi in conseguenti rigidità e caparbietà dei residenti. 

feng shui

Cosa potete dedurre dal lato del drago della vostra casa?

Il drago, chiamato anche drago verde, è un simbolo del lato maschile dell’edificio ed è in diretta connessione con l’energia yang. Per portare l’energia attiva e vitale del drago nella casa è necessario che la conformazione del paesaggio sul lato sinistro della casa sia più alta di quella del lato opposto, sul quale invece si trova la tigre. In senso figurato il drago dovrebbe poter riposare in un luogo tranquillo vicino alla vostra casa, ad esempio su un prato o una casa vicina. Proprio come la tartaruga, anche il drago non dovrebbe essere “spaventato” e dunque indebolito dal movimento delle auto.

Per i residenti possedere un drago forte significa essere attivi e sentirsi vivi, ricevere abbastanza stimoli dall’esterno, guadagnare denaro ed essere in grado di adattarsi alle novità. La mancanza o la debolezza di energia del drago si traduce così in una mancanza di attività nella vita, di stimolo dall’esterno e scambio con le altre persone che, a loro volta, si riflette anche a livello economico. L’energia vitale, attiva e motrice non viene quindi stimolata a sufficienza nei residenti, che spesso conducono una vita appartata e tranquilla, non interessati ad avventurarsi in territori sconosciuti. 

La mancanza di energia yang può anche indicare che non ci sono residenti di sesso maschile o che gli uomini che vivono nella casa sono in una posizione debole. Un’energia del drago eccessivamente dominante può invece essere legata alla presenza di uomini con un forte supporto energetico e potere decisionale sia in casa che nella coppia, ma anche significare che i residenti sono spesso in movimento e hanno la tendenza a lavorare troppo e condurre una vita frenetica. In questo caso il denaro che presumibilmente entra in casa può, a seconda che il lato della tigre sia più o meno forte, tramutarsi in risparmio o perdersi.

Cosa dice il lato della tigre della vostra casa?

La tigre, chiamata anche tigre bianca, è un simbolo del lato femminile dell’edificio ed è collegata all’energia yin. Per introdurre nella casa l’energia calma e passiva della tigre, è importante che la formazione del paesaggio sul lato destro della casa sia più bassa di quella del lato del drago, che ne rappresenta la controparte.

La presenza della tigre ci consente non solo di riflettere e di rigenerarci, elaborando ad esempio ciò che abbiamo vissuto durante la giornata, ma anche di cogliere i frutti del nostro lavoro e trattenere le ricchezze accumulate. Nel complesso il lato della tigre dovrebbe essere più debole del lato del drago, senza però essere assente. La tigre dovrebbe inoltre poter riposare vicino alla vostra casa –  nella vostra proprietà o nella casa vicina – proprio come il drago, ma sul lato opposto. Anche la tigre non dovrebbe essere spaventata e indebolita dal movimento delle auto.

Una tigre forte si traduce nella ricchezza interiore ed esteriore degli abitanti dell’edificio: ciò può esprimersi in forti personalità, ma anche nella ricchezza economica o nella presenza di tradizioni preservate nel tempo. Dove invece l’energia della tigre manca o è troppo debole il residente potrebbe avere difficoltà ad accumulare ricchezze oppure non sapere chi è realmente e cosa fare della sua vita; infine può anche significare che le donne di questa casa ricoprono una posizione debole. Al contrario, un’energia della tigre troppo dominante può indicare che le donne possiedono un forte supporto energetico e dunque dominano nella vita di coppia.

feng shui

A cosa serve la fenice?

La fenice, detta anche fenice rossa, è rappresentata simbolicamente sotto forma di un prospetto (punto fisso) all’estremità di un ampio spiazzo antistante alla casa. La visuale libera della fenice rappresenta una visione chiara, un obiettivo o un’apertura verso il futuro.

La fenice può essere creata artificialmente sotto forma di una piccola collina, ma è anche possibile allestire un’installazione artistica che la simboleggia (ad esempio una scultura), piantare un cespuglio o un’aiuola di fiori. Poiché la fenice rappresenta il punto cardinale sud, le piante da fiore di colore rosso risultano estremamente favorevoli. La mancanza della felice indica che la direzione del percorso di vita dei residenti è poco chiara: ciò non significa tuttavia che questi non abbiano obiettivi, ma che presumibilmente perseguono più obiettivi contemporaneamente. 

Possiamo lasciare lo spazio antistante ad una casa non coltivato?

I cinesi chiamano lo spazio libero davanti alla porta d’ingresso “Ming Tang” (trad. sala luminosa),  conosciuto nel Feng Shui anche come Qi pool. È qui che l’energia può raccogliersi e circolare per poi fluire regolarmente verso il resto della casa. La dimensione di tale spazio libero può comunicare molto sui residenti della casa, in particolare se questi sono più orientati al futuro o vivono fortemente nel presente. Un grande Ming Tang è sinonimo di grande apertura al futuro e i residenti sono generalmente molto flessibili mentalmente. Se la vostra casa invece non ha il Ming Tang, ma si trova sul marciapiede o sulla strada, allora probabilmente vivete interamente nel “qui ed ora”, siete meno orientati verso il futuro e non siete particolarmente amanti dei cambiamenti.

close

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER PER RICEVERE GLI ULTIMI ARTICOLI SU ARTE, CULTURA, PAESAGGI, VIAGGI E TURISMO OLTRE AD ALCUNE CHICCHE ESCLUSIVE!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Mario Tassone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

feng shui

Feng Shui & il Ba Gua, le zone mancanti nella planimetria di una casa

*di Michaela Lechner* Avete mai prestato attenzione alla planimetria della vostra casa? Se si, che forma ha?  Queste sono domande che ci si pone raramente durante l’acquisto o l’affitto di una casa, eppure, come vedremo insieme in questo articolo, la forma dell’abitazione è fondamentale per il benessere complessivo dei residenti. Esiste una planimetria ottimale per […]

Continua a leggere
incenso feng shui

Pulire e mettere in ordine secondo il Feng Shui

*di Michaela Lechner* Dopo la stagione invernale, nella quale abbiamo riempito la nostra casa di decorazioni, oggetti e cibo, chi non sente il bisogno di un po’ di leggerezza ed aria fresca? Insomma, è arrivato il momento ideale per mettere in ordine e fare una bella pulizia energetica. Come ormai sappiamo, il Qi – l’energia […]

Continua a leggere
feng shui specchio

Specchio, servo delle mie brame, cosa dice il Feng Shui del reame?

*di Michaela Lechner* Lo specchio è uno strumento importante nell’insegnamento del Feng Shui. Tuttavia, qui non possiede semplicemente la funzione di riflettere l’immagine di una persona, così come ricordiamo dalla favola di Biancaneve: uno specchio può dirigere e muovere l’energia vitale positiva (Qi), ma anche allontanare e deviare le energie indesiderate (Sha). Questa superficie riflettente […]

Continua a leggere