Italian Aesthetic: la casa secondo Myyour

a cura di Lemani casa –  www.store.lemanicasa.com

 

Si può vivere dentro come se si fosse fuori e fuori come se si fosse dentro? Sì, con Myyour. Il brand, che fa della bellezza una filosofia di vita, attraverso processi di lavorazione di elevata qualità tecnica trasforma la materia plastica dando vita a forme pulite, essenziali, rigorose. I prodotti sono talmente duttili da poter essere collocati, senza problemi, in contesti indoor e outdoor, soddisfacendo ogni esigenza: le stesse sedute si possono immaginare in qualunque ambiente domestico e all’aperto, in un giardino, un terrazzo, a bordo piscina. La modularità dei sistemi consente, inoltre, configurazioni adattabili a piccoli e grandi spazi: le forme accoglienti di Begin ritagliano angoli intimi e d’atmosfera (fig. 1); le gambe in fusione di alluminio rendono eleganti gli imbottiti Push (fig. 2); un sapore vagamente vintage ha la collezione Mare, con le sue mille combinazioni e con sedute i cui colori richiamano la bellezza dell’acqua e della terra (fig. 3). A contesti eleganti e informali al contempo si adattano le sedute delle linee Nova e 2054, nella doppia versione con e senza imbottitura, con e senza illuminazione (figg. 4 e 5), mentre sotto la copertura Kit e a forma di vela trovano adeguato posto le poltroncine Lily, che ricordano i petali appena sbocciati di un fiore (fig. 6). Sofisticatissimi e con finiture di alto livello sono i lettini Zoe, con sistema di regolazione dello schienale tramite pistone a gas azionabile con un pulsante e dispositivi metallici cromati che li rendono resistenti agli agenti atmosferici (fig. 7).

Non c’è aspetto del vivere che l’azienda non prenda in considerazione: dalle docce ai distanziatori componibili come Ba Gigio, rappresentazione tridimensionale del simbolo dell’infinito che può essere ripensato anche come base di un tavolo (fig. 8); dai banconi per bar o reception che ricordano quelli in uso nei vecchi pub irlandesi, con facciata personalizzabile, fianchi chiudibili e luce interna all’illuminazione con soluzioni ispirate al mondo classico come Penelope (fig. 9) o a quello naturale come Nefos (fig. 10). Myyour è questo e molto altro: è attenzioni ai bimbi, che possono sedere su Tino, elefantino emblema di buon auspicio; è ricerca di allegra funzionalità con complementi che sono insieme servomuto, tavolino e vassoio; è collezione di tappeti per esterni, cuscini, teli, persino portacaschi da parete con vano svuotatasche e appendiabiti. È casa a tutti gli effetti.

close

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER PER RICEVERE GLI ULTIMI ARTICOLI SU ARTE, CULTURA, PAESAGGI, VIAGGI E TURISMO OLTRE AD ALCUNE CHICCHE ESCLUSIVE!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ethimo

L’anima mediterranea di Ethimo

La sofisticata eleganza di Ethimo è raccontata dalle ultime creazioni: proporzioni generose, texture innovative dei tessuti, linee forti nel disegno e nei materiali abbinate al comfort dei cuscini. Splendida la collezione Rotin, realizzata in tubolari di caldo teak decapato uniti con corda nautica e completati da seduta e schienale Rust. Dalla forte personalità anche la […]

Continua a leggere
roda

Il lusso di vivere fuori: Roda

Acronimo delle iniziali dei nomi della famiglia Pompa, Roda ha compiuto trent’anni, durante i quali ha fatto ricerca, sperimentato, innovato sotto la spinta dell’amore per il bello dell’abitare da portare all’esterno. Tra le novità i tavolini Aspic, con piano in graniglia a vista e solida base formata da sinuose pareti verticali (fig. 1), così diversi […]

Continua a leggere
nardi

Nardi: il piacere dell’ospitalità

Ambasciatore dello stile italiano nel mondo: Nardi si presenta così e non potrebbe essere altrimenti, considerato il gran numero di riconoscimenti internazionali come l’Adi Design Index, il Red Dot Design Award, il Good Design Award e il Green Good Design Award. Uno stile vincente e inconfondibile, frutto di oltre 30 anni di lavoro e ricerca […]

Continua a leggere