Comfort contemporaneo: l’emozione si chiama Alf DaFré

di Lemani casa

Alf Group nasce nei primi anni Cinquanta su iniziativa di un gruppo di bravissimi artigiani a Francenigo (Treviso). La cooperativa ha in mente di produrre in serie oggetti d’uso in legno: il successo è tale da indurre i fratelli Piovesana, pochi anni dopo, a rilevare l’azienda e a specializzarsi dapprima nella realizzazione di arredi per la zona notte, quindi nella progettazione e produzione di arredi per la zona giorno. L’azienda, nel tempo, ha investito nella qualità: attenta alla scelta delle migliori essenze per le impiallacciature e dei colori per i laccati, si è impegnata nelle ricerca tecnologica e tipologica al fine di garantire bellezza e solidità dei sistemi componibili proposti. L’avere intrapreso la via della produzione industriale su vasta scala non ha mai fatto perdere di vista la cura artigiana delle prime realizzazioni e, non a caso, se componenti e materie prime vengono selezionati ed acquistati dai migliori fornitori europei e internazionali, tutte le proposte vengono realizzate in Italia in maniera da controllare ogni passaggio delle fasi produttive.

Moltissime, ormai, le soluzioni che Alf  DaFré propone all’insegna di una contemporaneità sobria, semplice, funzionale in relazione anche all’ampiezza degli ambienti.  Non c’è che l’imbarazzo della scelta: Copenaghen, di dimensioni contenute,  suggerisce l’idea del comfort e della leggerezza (fig. 1); My space è un sistema che pone la libreria al centro della vita quotidiana, consentendo la massima varietà compositiva e stilistica (fig. 2); Day collection è un sistema di mensole, contenitori, schienali, panche e cassettiere che si adatta a tutti gli ambienti della casa (figg.3 e 4). Singolare anche Antis,  libreria che permette di creare molteplici configurazioni e cambiarle ogni volta che lo si desidera grazie al sistema di aggancio degli elementi, che avviene tramite montanti in alluminio privo di fori o agganci prefissati (fig. 5). Bellissimi i contenitori come Recta, disponibile in versione credenza, madia e libreria con contrasti cromatici tra frontali di ante e cassetti (fig. 6). Preziosa la collezione Rigadin in legno massello (fig. 7) e poi armadi, letti, tavoli, tavolini, sedie e complementi di forme, finiture, dimensioni e materiali rispondenti a gusto ed esigenze. Tra le novità da segnalare quelle presentate quest’anno in occasione della Milano Design Week a firma di Gordon Guillaumier: il letto Neyõ   (fig. 8) e la collezione di sedute imbottite Raku (fig. 9).

 

close

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER PER RICEVERE GLI ULTIMI ARTICOLI SU ARTE, CULTURA, PAESAGGI, VIAGGI E TURISMO OLTRE AD ALCUNE CHICCHE ESCLUSIVE!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ethimo

L’anima mediterranea di Ethimo

La sofisticata eleganza di Ethimo è raccontata dalle ultime creazioni: proporzioni generose, texture innovative dei tessuti, linee forti nel disegno e nei materiali abbinate al comfort dei cuscini. Splendida la collezione Rotin, realizzata in tubolari di caldo teak decapato uniti con corda nautica e completati da seduta e schienale Rust. Dalla forte personalità anche la […]

Continua a leggere
roda

Il lusso di vivere fuori: Roda

Acronimo delle iniziali dei nomi della famiglia Pompa, Roda ha compiuto trent’anni, durante i quali ha fatto ricerca, sperimentato, innovato sotto la spinta dell’amore per il bello dell’abitare da portare all’esterno. Tra le novità i tavolini Aspic, con piano in graniglia a vista e solida base formata da sinuose pareti verticali (fig. 1), così diversi […]

Continua a leggere
nardi

Nardi: il piacere dell’ospitalità

Ambasciatore dello stile italiano nel mondo: Nardi si presenta così e non potrebbe essere altrimenti, considerato il gran numero di riconoscimenti internazionali come l’Adi Design Index, il Red Dot Design Award, il Good Design Award e il Green Good Design Award. Uno stile vincente e inconfondibile, frutto di oltre 30 anni di lavoro e ricerca […]

Continua a leggere