La bella scultura alta più di 15 metri rende omaggio alle donne native americane nel Dakota del Sud

In alto sopra il fiume Missouri, nel Dakota del Sud, si trova una magnifica scultura che è un bellissimo tributo alla regione Native Nations of the Great Plains. L’opera d’arte alta più di 15 mt si chiama Dignity of Earth and Sky – spesso abbreviata in Dignity – ed è una statua di una donna indigena che indossa un abito in stile Pianura e riceve una trapunta a stella. Nell’evidenziare questa figura, il memoriale riconosce il gruppo di donne spesso trascurato delle nazioni Lakota e Dakota.

L’artista Dale Claude Lamphere ha creato l’amato monumento. Per perfezionare il ritratto della donna, ha fatto riferimento a tre modelli nativi americani – di 14, 29 e 55 anni – mentre studiava le ricche tradizioni della cultura Lakota e Dakota. “Il mio intento”, spiega Lamphere , “è che la scultura sia un simbolo duraturo della nostra convinzione condivisa che tutti qui siano sacri e in un luogo sacro”.

 

La donna indossa un modello di abito ispirato a un design a due pelli del 1850 e tiene in mano una trapunta a stella, che ha dimostrato di essere la parte più sorprendente dell’intera scultura. La trapunta tesa, un simbolo di rispetto e onore nella cultura dei nativi americani, presenta 128 rombi blu in acciaio inossidabile che svolazzano quando soffia il vento. Appare anche in modo diverso durante il giorno. Quando il sole è alto, i pezzi brillano alla luce del giorno. Di notte, sono illuminati da luci a LED e hanno un aspetto drammatico ma tranquillo.

Se desideri visitare Dignity , si trova all’uscita della I-90 a Chamberlain, nel South Dakota. Mentre sei in zona, non perdere un’altra occasione per conoscere le popolazioni indigene. Il Museo e Centro Culturale Atka Lakota si trova a breve distanza in auto.

Fonte: urly.it/3c8d6

 

close

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER PER RICEVERE GLI ULTIMI ARTICOLI SU ARTE, CULTURA, PAESAGGI, VIAGGI E TURISMO OLTRE AD ALCUNE CHICCHE ESCLUSIVE!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Intesa vincente. A Lecce la frisella incontra il design con Frisella Point Valorizzare il cibo della tradizione attraverso l’unione delle eccellenze del territorio e del linguaggio contemporaneo dell’estetica a tavola.

A pochi passi dalla Basilica di Santa Croce e da Porta Napoli, la frisella, regina della convivialità delle tavole estive salentine, ha trovato il proprio regno. Frisella Point è un intimo spazio interno, con dehors su piazzetta Santissima Addolorata 14, che si propone al pubblico come “ristorazione culturale”, per valorizzare un prodotto semplice della tradizione […]

Continua a leggere
porsenna

Il labirinto di Porsenna

*di Bianca Sestini* Oltre al suo magnifico lago, gli Etruschi sono il motivo principale della fama di Chiusi dentro e fuori dalla Toscana. Stando a fonti latine, sarebbe stato uno dei primi insediamenti di questa antica civiltà. Per alcuni la città fu fondata da Telemaco, il figlio di Ulisse, per altri dall’eroe Cluso. Da allora, […]

Continua a leggere
brion

L’inno all’amore della Tomba Brion

*di Carlo Piano* La Tomba Brion è la storia di un amore scritta con acqua, aria e cemento armato. Quando Onorina Tomasin chiese a Carlo Scarpa di creare il mausoleo per ricordare il marito Giuseppe Brion, improvvisamente scomparso, lui accettò a una condizione: doveva avere la parola della vedova che non si sarebbe mai risposata. […]

Continua a leggere