L’architettura della mente e il tempo antico – Antonio Saladino

luigi polillo

*di Luigi Polillo*

Antonio Saladino, ceramista, scultore e pittore, (1950 Lamezia Terme Cz), socio fondatore dell’Associazione Archeologica Lametina, successivamente di Magazzini Voltaire (1986) e del Centro Angelo Savelli Arte contemporanea a Lamezia Terme (1993), il suo è un impegno costante nella società e soprattutto nel territorio d’appartenenza. 

La sua evoluzione artistica avvenne tra anni 70’ e 80’, anni che costituirono per lui un momento intenso di sperimentazione e crescita artistica. Innumerevoli le mostre, collettive e personali a livello nazionale; ricordiamo le più recenti, l’esposizione ospitata nel 2020 al MACA (Museo Arte Contemporanea Acri), Reperti Contemporanei al MARCA di Catanzaro nel 2018, Shalom, Arte Israeliana e internazionale, Museo Milt di Torino nel 2018 la mostra itinerante Panorama Italia Museo MAM di Cosenza e molte altre ancora. 

saladino

Il Maestro Saladino è riconosciuto come, uno dei più raffinati e colti interpreti della classicità magnogreca naturalmente in un’ottica contemporanea, le sue sculture interagiscono nella società, affiorano nei pensieri e nei meandri di un tempo passato, di una memoria velata e da una poetica oggi smarrita.  

saladino

La produzione scultorea dei “Portatori” rappresentano un momento di riflessione identitaria sull’essenza dell’uomo e di riflesso sulla società odierna, emerge da ogni singola scultura, un atto metaforico del “donare”, forse, una luce ad una condizione post-moderna ormai offuscata da un astratta esistenza reale. Le sue sculture sono madri, eroine e donne del mito, raccontano attraverso la materia e la reinterpretazione di oggetti, di come nella Magna Grecia vivevano, amavano e sognavano le donne, il tutto visto però con gli occhi di un uomo o forse di un bimbo, dove a far da regolo e l’architettura e la memoria della sua mente.

close

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER PER RICEVERE GLI ULTIMI ARTICOLI SU ARTE, CULTURA, PAESAGGI, VIAGGI E TURISMO OLTRE AD ALCUNE CHICCHE ESCLUSIVE!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Mario Tassone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

raffaella cortese

Raffaella Cortese si racconta dalla sua galleria milanese guardando il mondo fra arte, pandemia e guerra.

*di Apollonia Nanni* E se le donne governassero il mondo? Questa scritta al neon, suggestiva e provocatoria, lampeggiava nello spazio espositivo in via della Stradella 4, nel 2020 anniversario dei 24 anni di attività della Galleria d’arte Cortese, realizzata dall’artista israeliana Yael Bartana in occasione di Patriarchy is History, una mostra potente, inedita, indimenticabile.  L’autrice […]

Continua a leggere
cecilia alemani

Cecilia Alemani, una parabola ascendente

*di Apollonia Nanni* IL LATTE DEI SOGNI è il titolo della 59. Esposizione Internazionale d’Arte che avrà luogo nella città lagunare dal 23 Aprile al 27 Novembre 2022. Cecilia Alemani, direttrice artistica italiana residente a New York City. La prima donna italiana a dirigere l’Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia. Nel 2017 Cecilia aveva […]

Continua a leggere
castelmuzio copertina

La scommessa di Castelmuzio, il borgo salotto

*di Bianca Sestini* Il belvedere di Castelmuzio è una festa per gli occhi. Nelle giornate di cielo terso, chi sosta nei pressi della ringhiera o seduto ai tavolini della terrazza può ammirare sia la Valdichiana che la Val d’Orcia fino all’orizzonte. Spesso il suono del vento si fa sentire su questo affaccio. È uno di […]

Continua a leggere