La biblioteca dell’umanesimo

carlo piano

*di Carlo Piano*

«Fondare biblioteche è come costruire granai pubblici», scriveva l’imperatore Adriano. Brunello Cucinelli si è ispirato alle sue sagge parole per un nuovo, visionario e ambizioso, progetto: la Biblioteca Universale di Solomeo. Sorgerà nella villa settecentesca Guidarello, da riadattare su progetto dell’architetto Massimo de Vico Fallani. Nelle intenzioni dello stilista accoglierà fino a 500.000 libri, provenienti da tutti i continenti. La prima sezione sarà già inaugurata entro il 2024. Gli argomenti? Gran parte dello scibile umano, dando priorità a filosofia, architettura, letteratura, poesia e artigianato.
La Biblioteca Universale, sempre aperta al pubblico, «contemplerà anche libri in varie lingue ed è stata ideata come un tempio laico della cultura dove poter scegliere tra le opere di grandi autori. Non potrei mai fare a meno dei libri perché ci insegnano ad ascoltare la voce umana», spiega Cucinelli che, ricorda, di aver regalato mille libri a ciascuna delle sue figlie Camilla e Carolina. Il primo volume che entrerà a far parte della collezione verte su Marco Aurelio Imperatore, in un’edizione del 1900. Gli altri titoli saranno scelti in base alle segnalazioni degli osservatori sparsi in molti Paesi. «Ci ispiriamo – prosegue lo stilista – al figlio di Tolomeo I, che portava lo stesso nome del padre, e lo onorò proseguendo la cernita per la grande Biblioteca di Alessandria, inviando messi in ogni parte del mondo per recuperare più libri possibile».  Questo progetto rappresenta un prezioso tassello da aggiungere alla rinascita di Solomeo. Nel 1982, dopo il matrimonio con Federica Benda Cucinelli si trasferì in questo borgo che era il paese della moglie. Ed è diventato nel corso degli anni l’oggetto dei suoi sogni e il laboratorio dei suoi successi, sia come imprenditore che nelle vesti di umanista. L’idea è rimasta sempre quella degli albori: reinvestire la ricchezza per il benessere del territorio e per promuoverne la bellezza, seguendo gli insegnamenti dei filosofi antichi e rifiutando la dittatura del profitto.

close

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER PER RICEVERE GLI ULTIMI ARTICOLI SU ARTE, CULTURA, PAESAGGI, VIAGGI E TURISMO OLTRE AD ALCUNE CHICCHE ESCLUSIVE!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Mario Tassone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

porsenna

Il labirinto di Porsenna

*di Bianca Sestini* Oltre al suo magnifico lago, gli Etruschi sono il motivo principale della fama di Chiusi dentro e fuori dalla Toscana. Stando a fonti latine, sarebbe stato uno dei primi insediamenti di questa antica civiltà. Per alcuni la città fu fondata da Telemaco, il figlio di Ulisse, per altri dall’eroe Cluso. Da allora, […]

Continua a leggere
brion

L’inno all’amore della Tomba Brion

*di Carlo Piano* La Tomba Brion è la storia di un amore scritta con acqua, aria e cemento armato. Quando Onorina Tomasin chiese a Carlo Scarpa di creare il mausoleo per ricordare il marito Giuseppe Brion, improvvisamente scomparso, lui accettò a una condizione: doveva avere la parola della vedova che non si sarebbe mai risposata. […]

Continua a leggere
junkers 52

Lo Junkers 52 di Isola delle Femmine, la storia di Zia Ju

*di Giovanni Laganà* E’ una storia – la nostra – che nasce in Sicilia, nell’estate del 1942, in una cornice da sogno: quella del mare di Isola delle Femmine, borgo marinaro situato a pochi chilometri da Palermo. Nel bel mezzo di una guerra mondiale senza precedenti, in una giornata particolarmente assolata, un’inusuale risonanza di motori […]

Continua a leggere