Cattedrali italiane, il maestoso trionfo di arte, storia e religione

*di ITALIAN’S EXCELLENCE*

In Italia, luogo di cultura, d’arte e anche di religione, le cattedrali sono protagoniste degli itinerari turistici di chi viene a visitare il Belpaese. In questi luoghi magici, in piedi da secoli, l’uomo trova quell’atmosfera di pace costruita da mani del passato. E mentre gli uomini passano, le cattedrali restano, silenziose testimoni dell’ingegno e della fede umana.

DUOMO DI SIENA

Apre la nostra classifica una delle principali cattedrali gotiche italiane. La struttura interna accoglie i visitatori in un tripudio di bianco e nero, colori della città, con un evidente effetto di chiaro-scuro. Il pavimento, diviso in 56 riquadri e continuamente restaurato, vi lascerà letteralmente senza fiato. L’edificio, costruito nel 1220 secondo i dettami dello stile architettonico romanico-gotico, è strettamente legato alla tradizione del Palio di Siena. In agosto, infatti, la contrada vincitrice si reca all’interno della cattedrale con il Drappellone, il “cencio”, il trofeo della vittoria, cantando il Te Deum di ringraziamento alla Maria Assunta.

siena

CATTEDRALE DI SANTA MARIA DEL FIORE. FIRENZE

Marmo bianco di Carrara, verde di Prato, rosso di Maremma e cotto: materiali di alta qualità per dare vita nel 1296 alla principale delle cattedrali di Firenze. La facciata e l’interno raccontano i diversi stili dell’arte italiana, dal gotico al rinascimentale. Tante le opere contenute dedicate a cittadini illustri e comandanti militari fiorentini. Tutti noteranno Dante che regge la Divina Commedia, simbolo culturale della Città del Giglio. All’interno della cupola si studia il sole, attraverso un foro gnomonico che fornisce una proiezione dell’astro sulla superficie in ombra del pavimento della cattedrale.

firenze

DUOMO DI MILANO

Un mix di stili architettonici, dal gotico al neoclassico, svetta nel cielo d’Italia, e troneggia sulle principali cartoline provenienti dal Belpaese dal 1386. Il simbolo di Milano, con la sua celeberrima Madonnina, e le sculture e le vetrate che abbondano a destra e a manca. Nel mese di novembre, durante i festeggiamenti dedicati a San Carlo Borromeo, l’edificio diventa un museo, con l’esposizione di 56 grandi tele, il più importante ciclo pittorico del barocco lombardo, i “Quadroni di San Carlo”, che raccontano vita e miracoli del vescovo meneghino. Sull’altare maggiore si impone all’attenzione la reliquia più preziosa del Duomo, il chiodo della Vera Croce, il Sacro Chiodo. Leggenda narra che sia stata sant’Elena a trovarlo, usandolo come morso del cavallo di Costantino I. Sull’importante reliquia è puntata una luce rossa, che lo rende visibile da ogni punto dell’edificio. Il chiodo viene prelevato dalla sua custodia, la “nivola”, un ascensore meccanizzato, e mostrato ai fedeli ogni 3 di maggio.

milano

BASILICA DI SAN MARCO. VENEZIA

Colonne, fregi, marmi, sculture e ori: i tesori portati dai mercanti veneziani dai traffici in Oriente sono tutti qui. Costruita nel 1063 con materiali di spoglio, ossia ricavati da antichi edifici demoliti, questa cattedrale gotica italiana è stata arricchita con arredi di grande prestigio durante il bottino del sacco di Costantinopoli, avvenuto nel corso della Quarta Crociata. La più celebre opera d’arte contenuta al suo interno, è il gruppo scultoreo che raffigura la Quadriga con i cavalli di bronzo e argento, proprio sopra il portale centrale, simile a quelle che svettavano sugli archi trionfali dell’antichità. L’unico esemplare al mondo rimasto di questa celebre raffigurazione.

venezia

BASILICA DI SAN PIETRO CITTÀ DEL VATICANO – ROMA

Un gioiello in stile rinascimentale e barocco che ha visto la luce nel 1506. Oltre ad essere una basilica monumentale, San Pietro in Vaticano è anche uno dei più grandi edifici del mondo, che può contenere fino a 60.000 fedeli. La cattedrale è percorribile lungo il suo perimetro ed è collegata ai Palazzi Vaticani mediante un corridoio sopraelevato e dalla Scala Regia. Lunghe navate, 45 altari e 11 cappelle, che custodiscono capolavori di inestimabile valore storico, artistico e culturale. Il mondo intero si ferma ad ammirare la cupola affrescata da Michelangelo Buonarroti, la splendida Pietà di Michelangelo, il prestigioso Baldacchino di San Pietro e l’altare papale del Bernini.

roma

close

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER PER RICEVERE GLI ULTIMI ARTICOLI SU ARTE, CULTURA, PAESAGGI, VIAGGI E TURISMO OLTRE AD ALCUNE CHICCHE ESCLUSIVE!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Mario Tassone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

porsenna

Il labirinto di Porsenna

*di Bianca Sestini* Oltre al suo magnifico lago, gli Etruschi sono il motivo principale della fama di Chiusi dentro e fuori dalla Toscana. Stando a fonti latine, sarebbe stato uno dei primi insediamenti di questa antica civiltà. Per alcuni la città fu fondata da Telemaco, il figlio di Ulisse, per altri dall’eroe Cluso. Da allora, […]

Continua a leggere
brion

L’inno all’amore della Tomba Brion

*di Carlo Piano* La Tomba Brion è la storia di un amore scritta con acqua, aria e cemento armato. Quando Onorina Tomasin chiese a Carlo Scarpa di creare il mausoleo per ricordare il marito Giuseppe Brion, improvvisamente scomparso, lui accettò a una condizione: doveva avere la parola della vedova che non si sarebbe mai risposata. […]

Continua a leggere
junkers 52

Lo Junkers 52 di Isola delle Femmine, la storia di Zia Ju

*di Giovanni Laganà* E’ una storia – la nostra – che nasce in Sicilia, nell’estate del 1942, in una cornice da sogno: quella del mare di Isola delle Femmine, borgo marinaro situato a pochi chilometri da Palermo. Nel bel mezzo di una guerra mondiale senza precedenti, in una giornata particolarmente assolata, un’inusuale risonanza di motori […]

Continua a leggere