La longevità in Sardegna: uno studio artistico-sociologico offerto dagli scatti fotografici di Karsten Thormaehlen

di Federico Rossetti

 

Karsten Thormaehlen è un fotografo tedesco che, dal 2006, studia e ritrae i centenari per un suo interessante progetto. Le immagini risultanti vengono esposte in tutto il mondo e sono state pubblicate in tre volumi illustrati:  Century manUomo centenario (Francoforte sul Meno, 2008); Happy at Hundred – Felice a cento anni  (Kehrer Art-Books, Heidelberg 2011); Aging Gracefully/100 Years of HappinessInvecchiare con dignità/100 anni di felicità (Chronicle/Knesebeck, San Francisco/Monaco 2017). Nel 2013 e 2014 il suo viaggio lo ha portato in Sardegna, dove statisticamente il doppio delle persone raggiunge i 100 anni rispetto alla media complessiva europea. E c’è un’altra caratteristica speciale: mentre le donne normalmente vivono in media sei o sette anni più a lungo degli uomini, in questa regione l’età media si equivale in entrambi i sessi. Ci sono molte ragioni che spiegano questa eccezionale longevità. Oltre all’attività fisica e alla dieta equilibrata, gli studi menzionano: un minore stress e la condivisione di tutto il lavoro e delle preoccupazioni della vita quotidiana di entrambi i sessi.  La serie fotografica qui presentata prende in considerazione gli effetti socio-culturali della società che invecchia, passando in rassegna l’invecchiamento in salute in Sardegna, mostrando come i centenari possano vivere felici. I volti e le storie dei protagonisti esprimono immagini leggendarie di centenari che rendono ragione di un secolo di storia, rispecchiando nelle loro facce e nei loro corpi i paesaggi della loro memoria.

Karsten Thormaehlen, nato a Bad Kreuznach (Germania) nel 1965, ha lavorato come direttore artistico e creativo nella pubblicità per quasi dieci anni dopo aver studiato design della comunicazione, di cui cinque a New York dove ha sviluppato campagne e spot pubblicitari per marchi di lusso con noti fotografi e registi. Da qualche tempo, come fotografo freelance, si è sempre più dedicato a diversi progetti seguendo un approccio artistico-sociologico. I suoi due progetti Jahrhundertmensch/Happy at Hundred (2008) e Silver Heroes (2009), che trattano fotograficamente degli effetti socio-demografici dell’età nei paesi industrializzati, hanno ricevuto numerosi riconoscimenti, sono stati documentati in numerosi libri illustrati e installazioni in Germania, Austria, Svizzera, Stati Uniti, Giappone e Italia. Le immagini sono state stampate in diversi contesti e riviste e hanno trovato attraverso il web una diffusione mondiale.

Come fotografo, mette i suoi modelli nella migliore luce, trova il momento giusto in cui i suoi protagonisti sembrano più simili a se stessi. Tutte queste immagini hanno in comune la bellezza che la vecchiaia può avere, ma anche l’esperienza di vita, l’espressività o la vulnerabilità. Lo sguardo nei volti di Thormaehlen pone l’età in un contesto artistico e ci consente di dare uno sguardo incoraggiante, a volte confortante, sul nostro futuro.  Come artista, vuole ridare dignità alla vecchiaia. E vuole mettere un contrappunto alle immagini per lo più negative che si hanno della vecchiaia ai nostri tempi, creando immagini che non la riducano alla povertà, alla solitudine e alla demenza. Il suo lavoro è un correttivo in una società che emargina tuttora la vecchiaia e la morte.

www.karstenthormaehlen.com

 

 

close

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER PER RICEVERE GLI ULTIMI ARTICOLI SU ARTE, CULTURA, PAESAGGI, VIAGGI E TURISMO OLTRE AD ALCUNE CHICCHE ESCLUSIVE!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

guerra scarpe

Le sfide dell’educazione fra guerra e pace

Contrappeso Quando c’è la guerra c’è bisogno di volersi più bene, inteso come volere il proprio bene, ma anche quello di chi e quanto ci circonda. Può sembrare un concetto banale, quello del contrappeso, ma è fin dall’antichità che i filosofi, anche di orientamento più diverso, concordano su un fatto: se è vero che le […]

Continua a leggere
ittiturismo

La diversificazione delle attività di pesca: ittiturismo e pescaturismo

Il Reg. (UE) 508/2014, “Fondo Europeo per gli affari marittimi e la pesca” (FEAMP), ai sensi dell’art. 30, contribuisce alla diversificazione del reddito dei pescatori tramite lo sviluppo di attività complementari, compresi investimenti a bordo, turismo legato alla pesca sportiva, ristorazione, servizi ambientali e attività pedagogiche relative alla pesca, in linea con l’obiettivo “Promuovere la […]

Continua a leggere
porti catanzaro

Il FEAMP a sostegno dei porti calabresi

Il Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (FEAMP) 2014/2020 ha finanziato nell’ambito della Priorità 1 – Sviluppo sostenibile della pesca – Misura 1.43 “Porti, luoghi di sbarco, sale per la vendita all’asta e ripari di pesca”(art. 43 Reg. UE n. 508/2014)“, investimenti volti a migliorare le infrastrutture preesistenti dei porti di pesca, […]

Continua a leggere