I primi d’Italia

a cura di IEX – Italian’s Excellence      www.italiansexcellence.it

 

Viaggio alla scoperta delle ricette di pasta, regione per regione

A tavola in Italia si è tutti d’accordo: vince la pasta! Le ricette regionali sono un’espressione di questo infinito amore del Made in Italy per l’abbraccio di acqua, grano e farina. Per ogni spicchio d’Italia c’è un pezzo di storia che viene raccontata attraverso i primi piatti, ricchi protagonisti della gastronomia tricolore. La Penisola italiana si configura come un perfetto puzzle di gusti, in cui ogni pietanza trova il suo posto, il suo incastro perfetto. All’interno della grande quantità di prelibatezze che offre lo Stivale abbiamo selezionato i primi piatti tipici italiani per regione. Dal favò valdostano ai malloreddus sardi, passando per i vincisgrassi marchigiani e i fusilli con mollica lucani. Una guida completa delle eccellenze italiane passa di regione in regione, alla scoperta delle ricette più antiche e radicate, quelle di ogni angolo d’Italia, quelle dal profumo di grano e dal sapore di casa.

 

Favò – Valle d’Aosta

Cominciamo il nostro saporito itinerario italiano con un primo piatto tipico della Valle d’Aosta, composto da ingredienti sostanziosi e succulenti.Un incontro tra pasta e zuppa, in cui salsiccia, fave, pane, pancetta e fontina diventano il giusto mix per condire una pasta gustosissima, da scegliere preferibilmente corta.

 

 

Risotto al tartufo bianco – Piemonte

Uno dei gioielli della gastronomia italiana, il tartufo, è il protagonista dei pregiati primi piatti piemontese. Pochi ingredienti e poche difficoltà nella preparazione per questo risotto sfumato con vino e arricchito da tartufo bianco, che lascia il palato piacevolmente soddisfatto.

 

 

Trofie al pesto – Liguria

Un formato di pasta tipico della lingua di terra italiana affacciata sul mare. Le trofie sono sottili e allungate, si arricciano su loro stesse, celebrando l’incontro di farina e patate. Sono perfette con il pesto, una delle ricette regionali italiane più famose nel mondo. Per completare l’opera in molti scelgono di accompagnare alla pasta al pesto anche patate bollite e fagiolini.

 

Risotto allo zafferano – Lombardia

Il simbolo della cucina regionale lombarda, ricco di colore e di sapore. C’è chi aggiunge ai due ingredienti base anche funghi e salsiccia, c’è chi ama invece attenersi alla versione tradizionale. Lo zafferano è quel tocco di giallo caratteristico che ha reso celebre questo primo piatto italiano nel mondo.

 

 

Canederli – Trentino Alto Adige

Tra i piatti tradizionali italiani questo è conosciuto con un nome straniero, knödel, in quanto derivante dalla cucina tedesca e austriaca. Entro i confini nazionali sono invece canederli e si configurano come un impasto formato da pane, latte e uova, a cui si aggiungono spesso anche speck o formaggio. Che li preferiate con o senza brodo, restano comunque buonissimi.

 

Risi e bisi – Veneto

Un primo piatto tipico a base di riso, piselli e pancetta. Non solo risotto e non solo zuppa, un piatto regionale che trova il giusto equilibrio tra brodoso e asciutto. Per preparare questa pietanza veneta non si butta via niente: anche i baccelli dei piselli sono utili durante la cottura.

 

Gnocchi di susine – Friuli Venezia Giulia

Ricette tradizionali del Friuli? Non possono mancare gli gnocchi de susini o gli gnocchi di prugne, un piatto che fonde insieme il gusto dolce e quello salato. Possono essere serviti all’inizio o alla fine del pasto, anche come dessert, perché il ripieno di questi gnocchi è una golosissima crema di prugne!

 

Tortellini – Emilia Romagna

Nella ricca regione dell’Emilia Romagna i piatti tipici sono numerosi. Spiccano indubbiamente i tortellini in brodo, celebre tipologia di pasta all’uovo, con ripieno di carne. Si possono mangiare anche in versione non brodosa, accompagnati da ragù, sugo o altre salse.

 

Pappardelle al cinghiale – Toscana

Dal vario paesaggio della Maremma grossetana nasce uno dei piatti tipici regionali più ricchi di sfumature di sapore. Parliamo di un tipo di pasta larga composta dall’impasto di farina e uova. Con il ragù di cinghiale si sposano alla perfezione, riuscendo a trattenerne ogni singolo profumo e gusto.

 

Vincisgrassi – Marche

Un piatto che non appartiene solo alla tradizione marchigiana, ma anche a quella umbra. Parente stretto della lasagna questo primo piatto di pasta al forno conta come principali condimenti il parmigiano e il ragù di carne. Qualcuno si azzarda ad aggiungere anche besciamella, ma attenti a non attentare alla tradizione.

 

Strozzapreti alla Norcina – Umbria

Una specialità del Centro Italia particolarmente gustosa e sostanziosa. Il nome di questo piatto richiama direttamente il paese d’origine, da cui proviene uno degli ingredienti principali della pietanza, le buonissime salsicce.

 

 

Spaghetti alla carbonara – Lazio

La regina delle osterie romane, la carbonara. Un piatto in cui sapore e profumo trovano la massima sublimazione. E allora via con uova, formaggio, guanciale e un tocco di pepe nero. Per il formato di pasta la scelta è piuttosto libera: oltre ai tradizionali spaghetti, ci sono fettuccine, rigatoni e bucatini.

 

Spaghetti alla chitarra – Abruzzo

Un tipo di pasta all’uovo che assomiglia ai tagliolini, ma si differenzia da quest’ultimo per lo spessore. Il nome si collega allo strumento utilizzato per prepararli, chiamato chitarra, usato insieme al mattarello per tagliare l’impasto in striscioline. Il condimento migliore? Indubbiamente il ragù!

 

Cavatelli – Molise

I due ingredienti principali sono semola di grano duro e acqua, per questa pasta dalla tipica forma allungata, caratterizzata da una fessura nella parte interna. I possibili condimenti sono infiniti: dal ragù di carne alla salsiccia, passando per le verdure, come i broccoli.

 

Spaghetti alle vongole – Campania

Vongole rigorosamente veraci per questa tipica pietanza campana. Più del numero degli ingredienti, qui conta la qualità. Spaghetti di Gragnano e vongole del golfo, il tutto annaffiato da un ottimo vino bianco. What else?

 

 

Fusilli con mollica – Basilicata

Un piatto semplice ma gustosissima, tipico della zona lucana. La tradizione contadina insegna che quando gli ingredienti sono pochi ed è poco anche il tempo per cucinare, si va di ingegno. Dalla fantasia delle massaie della Basilicata nasce un ottimo piatto della tradizione. 

 

Orecchiette alle cime di rapa – Puglia

Piccole orecchie: la forma ha dato il nome ad uno dei formati di miglior pasta italiana, tipico della Puglia. Anche in questo caso ci si può sbizzarrire con i condimenti. Quello più tradizionale restano le cime di rapa.

 

Rigatoni con salsiccia – Calabria

Il tipico condimento “alla silana” è un sugo in cui si concentrano gli ingredienti di maggior qualità della regione, come salsiccia piccante e peperoncino. Se amate i sapori forti non potete rinunciare a questo piatto, una chicca calabrese, ma anche italiana.

 

Pasta alla Norma – Sicilia

Facile da preparare, si configura come un perfetto equilibrio tra diversi gusti. Pomodoro, melanzane fritte, ricotta salata e basilico: tutto quello che hai sempre desiderato in un unico piatto.

 

 

Gnocchetti (malloreddus) alla campidanese – Sardegna

Pasta di piccole dimensioni dalla forma di conchiglia rigata. Libertà nei condimenti, con la scelta tra salsa di pomodoro o salsiccia e pecorino. Successo in tavola assicurato!

 

 

 

Https://www.facebook.com/mediterraneodintorni/
Condividi