Serve il dessert: alle castagne

di Gemma Altimari

 

Prendiamo il caffè con un amica e  mi avvio alla cassa per pagare.

Ma l’amica attenta: “E noooo devi cambiare 50 euro… pago io!”

E ingaggiamo una lotta.

Io: “ma no grazie, non è un problema“

Lei: “no no, insisto… ho gli spiccioli”

Io: “ti ripeto, non importa, voglio pagare io”

Lei: “ma noooo devi cambiare“

Io: “e che problema è ?”

Lei: “ma non c’è bisogno, hai i soldi interi”.

Nel frattempo si è formata una fila importante alle cassa e il barista, tra il divertito e lo scocciato, fa buon viso a cattivo gioco. E aspetta pazientemente con già in mano il resto dei 50 euro. Macché l’amica premurosa non demorde.

Io insisto.

E l’amica pure: “ma perché devi cambiare?”

Sbotto: ”ma sono 50 euro, non è l’immaginetta della Madonna del Pilerio! (ndr: protettrice della città di Cosenza), e manco il primo cent porta-fortuna di Zio Paperone. Li dovrò cambiare no?

E pago!

È stata dura. Non è stato certo un caffè caro. No, ma molto faticoso sì.

Serve un dessert: alle castagne. Occorre:

 

  • Castagne già lesse
  • Caki
  • Gelatina in fogli
  • Cioccolato fondente
  • Panna da montare

Con le castagne  già cotte e pulite  fare una purea;  aggiungere un po’ di rum o altro liquore preferito e il cioccolato sciolto a bagnomaria .

Fare sciogliere la gelatina in poca acqua tiepida.

Pulire i caki. Togliere il torsolo e la parte bianca che lo racchiude e frullare la polpa. Aggiungerla alla gelatina sciolta.

Montare la panna e aggiungerla alla purea di castagne mescolando lentamente per non smontarla.

Comporre i bicchierini con una base di  mousse di castagne e uno strato di gelatina di caki.

Riporre in frigo per qualche ora finché la gelatina si rassoda.

In questo periodo la gelatina di caki può essere sostituita con quella di melograno .

La quantità variano molto in ragione dei commensali.

Io ho servito questo dessert per la prima volta in occasione di un party.

Quindi grandi quantità con dosi ”a sentimento”.

Https://www.facebook.com/mediterraneodintorni/
Condividi