La donna Autunno Inverno 2019-2020

di Claudio Greco

Le prime rondini non hanno ancora fatto capolino e lo sfoggio di tutti i nuovi acquisti basati sul vademecum definitivo alle tendenze spring summer 2019 non ha ancora avuto luogo…ma vi sveleró lo stesso le tendenze che non dovrete lasciarvi assolutamente scappare nel corso dell’autunno inverno 2019-2020. E ne vedrete delle belle, anzi delle irresistibili!!! Dunque scopriamo insieme le tendenze della imminente stagione, quello che si indosserà dopo questa estate rovente, in un assaggio di ciò che vedrete nei negozi tra colori, stampe, abbinamenti e accessori.

Su con la vita. Basta un dettaglio appena sotto lo sterno per rendere ricercato qualsiasi look. Sottolineare il punto vita è una delle tendenze autunno inverno 2019-2020 che andranno per la maggiore. I capi a vita alta hanno invaso da varie stagioni gli armadi, per la gioia di tutte le donne che li indossano spesso e volentieri per dare l’impressione di avere gambe da gazzelle e apparire decisamente più snelle. Ma noi stilisti per la prossima stagione facciamo un passo avanti e regaliamo spunti trendy per esaltare la vita in modo originale. La novità? Non è strettamente necessario sfoggiare pantaloni o gonne high waist. Anzi.

Non solo cinture, che si tratti dei classici accessori con le fibbie o di fusciacche annodate, ma anche belt bags, micro bustier e crop top. Da sfoderare sugli abiti, sulle tute, sui cappotti, sui maglioni e sui blazer per un tocco ricercato. Senza contare i sexy cut out, gli studiati drappeggi, le brillanti applicazioni che impreziosiscono la cintola di questi e altri essenziali del guardaroba, tutti accomunati da una sola caratteristica: l’eleganza.

Il chiodo (celebrato in tutte le varianti: borchiato, basico punk, patchwork), la minigonna fluida, gli shorts a vita alta, le collezioni autunno inverno 2019-2020 hanno il fil rouge dei capi in pelle.

Stagione che tra i riferimenti di stile annovera il ritorno degli stivali e dei cuissardes in particolare, il revival di colori e proporzioni anni Settanta e il look Lady Boss. Uno stile a base di blazer, trench maschili (lunghi e lucidi un filo over-size di taglio maschile appunto), giacche utility, gonne midi (la mini-skirt in pelle nera di ispirazione rock), pantaloni – veri e propri simboli di una nuova femminilità più consapevole – con in più il tocco squisitamente francese del tessuto in pelle.

Il prossimo inverno sfateremo un cliché: quello del total white visto unicamente ad appannaggio dei guardaroba estivi. Molto chic l’interpretazione dello smoking femminile in bianco: da provare assolutamente per eventi dal dress code raffinato e glamour. Autentiche Lady di carattere e grinta, ma anche di gran classe che indosseranno uno smoking destrutturato o una nuova interpretazione ultra-chic: il look da “girl-boss” sarà un autentico must.

Gli anni Settanta ritornano in salsa contemporanea nei montoni e nelle giacche doppiopetto in nuance cuoio naturale. Ma le note degli anni ’80-‘90 continueranno a farla da padrone con tanto di spalline imbottite e giacche over size dalle maniche a sbuffo.

Il gilet. Il prossimo inverno vi sentirete tutte un po’ Diane Keaton in “Io e Annie”, di Woodie Allen. Pantalone, gilet sotto la giacca e – perché no? – cravatta, andranno a comporre un outfit tra i più chic di stagione. Sta di fatto che il gilet, da usare solo o sotto il completo, sarà uno dei must have assoluti da inserire nel guardaroba del prossimo anno. E per finire scopriamo insieme gli accessori… O la borsa o la vita? Entrambe! L’ultima evoluzione di questo accessorio è rappresentata dalla belt bag, che dopo un ingresso in sordina tra le tendenze primavera estate 2018 si prepara a spopolare il prossimo autunno. Soprattutto in chiave utility con maxi tasche e in sofisticate versioni stampa cocco.

Su il cappello …il prossimo inverno di sicuro non si potrà rinunciare a un accessorio très chic, divenuto un must: il cappello. Attenzione però, la moda fall winter 2019/2020 vuole la tesa rigorosamente media e dritta: vietato sbagliare!

Https://www.facebook.com/mediterraneodintorni/
Condividi