EMU, la cultura italiana del vivere all’aperto

Di Lemani casa

EMU, stabilimento umbro che conta ormai oltre mille rivenditori in 85 paesi, da più di sessant’anni si occupa di arredo per esterno con collezioni adatte ad ogni contesto, professionale e privato, grazie alle linee advanced e classic. I suoi prodotti hanno un’identità facilmente riconoscibile: realizzati in alluminio e acciaio e combinati con materiali tecnologici altamente innovativi, colpiscono per l’utilizzo del metallo colorato che, sottoposto a uno speciale trattamento anticorrosione, garantisce leggerezza, robustezza e comodità (figg. 1-4). L’azienda collabora stabilmente con alcuni tra i più noti designer internazionali ma anche con Università e Centri di Design, con l’ambizione di realizzare soluzioni all’avanguardia ed esportare in tutto il mondo la cultura italiana del vivere all’aperto. Nei laboratori EMU si arriva alla validazione del prodotto finito, secondo protocolli che seguono gli standard delle certificazioni internazionali, solo dopo attento monitoraggio dell’intero ciclo produttivo, dal controllo delle materie prime in ingresso ai test effettuati sui prodotti sia durante le fasi di lavorazione che una volta assemblati, prima comunque del processo di cataforesi e verniciatura.

L’inaugurazione del Design & Simulation Centre, spazio dall’architettura pulita e lineare le cui facciate sono in parte rivestite con lamiera stirata, una seconda pelle che rimanda a un materiale storico della produzione aziendale, ha fatto sì che diventassero un tutt’uno i laboratori di produzione e ricerca e gli ambienti espositivi che simulano, per il cliente- visitatore, il risultato finale di  living, relax, verande e outdoor. A breve, inoltre, in occasione della seconda edizione di IN-OUT Your Outdoor Experience a City life District, il nuovo distretto del Fuorisalone di Milano dedicato proprio all’outdoor, sarà presentata la collezione 2019. La mostra/evento, che quest’anno ruota attorno al tema del working space, consentirà al gruppo di proporre arredi concepiti perché si adattino ad un uso trasversale,  andando incontro al gusto contemporaneo dell’arredo per ufficio, attento al benessere di chi lavora e sempre più orientato alla condivisione e al coworking.  Tra le novità vi è il sistema di sedute Tami, ideato da Patrick Norguet: la struttura di base è realizzata con due profili speciali in lega di alluminio e dettagli in acciaio inox. Profili speciali sono stati disegnati per consentire il montaggio delle doghe del piano di appoggio con un sistema a incastro. Le doghe, invece, sono in Bamboo WPC, un composito di legno e fibre di bamboo riciclato, un materiale ecosostenibile, resistente all’acqua, agli agenti atmosferici e batterici, facile da pulire e interamente riciclabile (Fig. 5).

Luce, colore, discrezione delle forme, eleganza, robustezza: c’è tutto questo negli arredi Emu, che definiscono e raccontano luoghi dove lo stile è fatto di dettagli, arte e design. Luoghi che, una volta entrati,  è difficile lasciare per le straordinarie atmosfere entro cui, accogliendoti, ti avvolgono.

Https://www.facebook.com/mediterraneodintorni/
Condividi