Tanto colore e influenze etniche per la primavera-estate

di Claudio Greco

Troppo presto per pensare alla moda della primavera estate 2019? Febbraio per noi è sinonimo di tisane fumanti, cappotti avvolgenti e lunghe maratone Netflix armate di plaid e cioccolata, ma fra non molto godremo dell’arrivo del caldo perciò anticipiamo i trend e pensiamo già al primo outfit primaverile dell’anno da sfoggiare alla fine di questo countdown chiamato inverno. Ecco per voi una trend-guide per scoprire quali saranno le tendenze della moda primavera-estate nel 2019. Consigli  per essere sempre al passo ed iniziare ad acquistare i must have della prossima stagione.

Denim, mon amour. Una delle più grandi tendenze della moda nella primavera-estate 2019 è il Denim. Che si tratti di abiti , gonne, giacche o pantaloni, se vuoi essere uno dei trendsetter della prossima primavera osa con il jeans in tutte le sue versioni. Oltre al classico denim scuro, il look acido è particolarmente apprezzato nella primavera e nell’estate del 2019. Si tratta di parti in denim stone washed e schiariti, che erano particolarmente popolari negli anni ’80.

Vestiti di nuvole con il tulle. Balze, voltant e tulle sono sicuramente i protagonisti della prossima stagione. Abiti, camicie e persino pantaloni pieni di balze e tulle saranno tra i must della primavera-estate 2019. Questa tendenza non è solo molto femminile, ma dona anche ad ogni capo un tocco di glamour. Occhio, perché vi anticipo  che la primavera e l’estate del 2019 saranno dominate anche dai classici capi in pizzo.

Chi dice che pois e righe non stanno bene insieme? Nella prossima stagione, niente regole! Via libera all’audacia e divertiti a mixare tutte le fantasie che hai nell’armadio.

Stampe, fiori, animalier, color blocking e chi più ne ha, più ne metta! Un romantico abitino bianco e nero a quadretti vichy, un grande classico della primavera. Perfetto se indossato da solo, con un sexy dettaglio in pizzo sulla scollatura, anche con la t-shirt sotto. Oppure un abitino bellissimo rosa cipria, da utilizzare nella bella stagione. Ideale anche per cerimonie di giorno, di cui la primavera è piena. Provalo con le sneakers per un effetto urban ma con stile.

Strizza l’occhio agli Anni ‘70 con un piccolo guardaroba griffatissimo fatto di jeans flared, maglie lupetto a righe, lettering over all su mantelle e abiti, patchwork floreali e accessori in puro Seventies mood come i maxi occhiali esagonali o i foulard da portare annodati in testa.  Come avrete ben capito rispunta  il tie dye e le t-shirt non saranno più le stesse. Il tie dye è una delle tendenze più forti della moda primavera-estate 2019 e torna direttamente dagli anni della Beat Generation in versione couture e stile hippie chic che ci ricorda sempre un po’  Woodstock con i suoi colori accesi e psichedelici su vestiti, pantaloni e accessori. Certo se sei una fan del monocromo, del minimal e del total back, il tie dye potrebbe spaventarti a una prima occhiata, ma nella moda del 2019 il tie dye smette di essere fai da te per diventare couture, quindi oltre a capi sgargianti la fantasia hippie per definizione viene declinata anche in versione meno psichedelica. Ma anche le palette neutre in totale look sono must have

Silhouette fluide e toni pastello polverosi per un’eleganza spensierata ma consapevole in cui la formalità lascia posto alla leggerezza e a una certa dose di praticità.       Prendete il tessuto più elegante che ci sia, aggiungete il colore femminile per eccellenza: il risultato? Una delle tendenze più gettonate del momento: il velluto rosa, a quanto parte continueremo a indossare il velluto (rigorosamente rosa) anche nei prossimi mesi. E le lunghezze? Il minidress vince su tutto ma c’è anche la versione con gli shorts.

Cosa possiamo aspettarci dalla moda della prossima primavera-estate quindi?  Sicuramente tanto colore e una moda sempre più aperta a influenze etniche e multiculturali, dover poter giocare e mixare storie, tessuti e fantasia, trasformandoli nei perfetti capi di tendenza della stagione.

 

Https://www.facebook.com/mediterraneodintorni/
Condividi