Identità digitale e agenda digitale

del Marchese del Trillo

Digito ergo sum. Sembra quasi che si debba aderire a un social, vivere di whatsapp, condividere un pensiero con tutti attraverso la rete per potersi sentire vivi.

Un bisogno di appartenenza e condivisione che più volte, e in più sedi, definiamo un azzardo poco consapevole. Oggi proviamo a trovare una linea di confine tra l’identità digitale e quella reale di una persona completa ricca e consapevole.  Awareness già ritorna e trabocca: perché il web si confermi un luogo delle opportunità e non delle minacce. Fare rete è più facile se ci si avvale di strumenti tecnologici. Adoro il nuovo Linkedin. Una piattaforma più somigliante a Facebook. Meno muscolare di un tempo… che pareva il rifugio peccatorum in cerca di lavoro. Oggi Linkedin (come Facebook e forse ancor più) consente di realizzare una rete professionale, conferma identità di valore; ma basta? A mio parere l’identità si attesta nella realtà. Con risposte non automatiche. Senza avvalersi di promemoria validi per tutti. In altri termini vanno bene gli alert di sistema ma bisogna aggiungere il sale. Quel sapore di far sentire la propria presenza reale, fattuale, partecipata. Anche con una battuta colorata, fuori luogo, ma sentita. Vera. Che malcela la.spregiudicatezza di relazioni personali e di lavoro che alla fine devono valorizzare le persone. Non ingabbiare gli individui.

Scipta manent. Whatsapp aiuta a risparmiare mille telefonate improbabili. Ma se io voglio sentirti avrò pure il diritto di poterlo fare? Con me è possibile. Proprio ieri una mia amica super precisa l’ho voluta canzonare. Si chiama Martina e forse si ritroverà in questo racconto. Ma sapete viceversa quante sono le persone assolutamente libere da stress di lavoro che non rispondono al cellulare perché costruiscono identità e agenda solo nel fantomatico mondo digital?

Che peccato. Ma scendete al bar e incontrate le persone con le quali vi interfacciate…  andate a Sanremo; magari farete un evento qualificante grazie alla splendida Martina.

Https://www.facebook.com/mediterraneodintorni/
Condividi