Dell’Aera, cinque generazioni di amore per il vino

Di Barbara Rotundo

Al centro del golfo di Squillace, tra le splendide e soleggiate terre di Calabria, roviamo l’azienda agricola Dell’Aera, ubicata nel comune di Soveria Simeri (Catanzaro) in località Grandane. Si estende su una superficie di circa venti ettari, tra colline ben esposte che ospitano i vigneti e fertili pianure dedicate ai frutteti di pesche e nettarine. L’azienda, a conduzione familiare, si avvale della preziosa collaborazione di personale del territorio.

L’amore per l’universo del vino, frutto di una passione tramandata da cinque generazioni, ha orientato l’azienda alla trasformazione delle uve, sapientemente prodotte, con lo scopo di valorizzare l’esperienza di oltre cento anni nel settore. La terra è il testimone che queste generazioni si passano l’una all’altra attraverso la cura sapiente della vite, per creare ogni anno una nuova e umile opera d’arte in ogni bottiglia di vino.

La cantina Dell’Aera, per la cui recente realizzazione c’è stato un notevole impegno sotto forma di investimenti e di risorse, è stata rigorosamente progettata e realizzata nel più ampio rispetto dell’ambiente, sia per l’impiego di materiali eco-sostenibili sia per la produzione dell’energia che avviene con l’ausilio di un impianto fotovoltaico. Infatti, lo splendido sole calabrese riesce a fornire la totalità dell’energia necessaria alle varie fasi produttive, senza impatti negativi sull’ambiente. Ciò che conferisce a questa azienda un ulteriore valore sociale, oltre all’indiscutibile elemento di merito. Le tecnologie degli impianti a disposizione sono all’avanguardia. Esse  consentono di curare in ogni dettaglio la vinificazione e di valorizzare il lavoro che, insieme alla pratica sul campo dettata dall’esperienza di generazioni di vignaioli, fa sì che i  prodotti diano una esperienza gustativa ed olfattiva indimenticabile, anche grazie alla preziosa collaborazione dell’enologo Giuseppe Liotti. Vi si trasformano esclusivamente uve prodotte dall’azienda stessa per fare in modo che l’intera filiera sia tracciata e seguita in tutte le sue fasi.

La vera anima che rappresenta questa centenaria impresa agricola sono gli oltre quindici ettari coltivati a vitigno, collocati mediamente intorno ai 200 metri sul livello del mare, dove prevalgono soprattutto le superfici dedicate ai vitigni autoctoni (da base per tutte le etichette dell’azienda) come Gaglioppo e Nerello Calabrese per le Rosse, Montonico e Pecorello per le Bianche. Sono impiantate anche, in minor misura, prestigiose varietà nazionali ed internazionali. Poiché un vino di qualità nasce prima di tutto nella vigna, tutti gli impianti sono stati attentamente studiati in modo tale da garantire ai diversi vitigni il rispetto delle loro esigenze foto-pedoclimatiche, la forma di allevamento (cordone speronato o guyot) ed un basso numero di grappoli per ceppo. La natura del terreno, poi, prevalentemente argillosa-calcarea, consente di ottenere vini di corpo, equilibrati, dai sentori spiccatamente fruttati tendenti alle spezie. La vendemmia viene fatta secondo le antiche tradizioni e la raccolta avviene rigorosamente a mano, ma solo dopo un’attenta valutazione della maturazione delle uve.

Inoltre, un ruolo di non trascurabile importanza a motivo dell’eccellenza qualitativa dei prodotti, è rivestito dalla frutticoltura, altro settore  in cui l’azienda Dell’Aera è focalizzata: si tratta principalmente di pesche e nettarine,  impiantate  su  cinque ettari di pianura e coltivate con  le più avanzate tecniche agronomiche. Queste colture,  curate con estrema dedizione, nelle miti stagioni primaverili della fioritura  dipingono il paesaggio dell’impresa agricola Dell’Aera con cascate di petali rosa. Uno scenario paesaggistico molto suggestivo, che anticipa e prefigura quello gustativo. Un’esperienza che racchiude passione, lavoro, dedizione, rispetto dell’ambiente e natura.

Https://www.facebook.com/mediterraneodintorni/
Condividi