A Vibo la VII edizione di Leggere&Scrivere

Vibo Valentia ospita, dal 2 al 6 ottobre, la VII edizione del festival Leggere&Scrivere.  Nato nel 2000, il format quest’anno è arricchito con novità che rappresentano la cifra di un progetto che ambisce ad allargare i propri orizzonti e a divenire – secondo le intenzioni dei direttori artistici, Gilberto Floriani e Maria Teresa Marzano – “crocevia privilegiato di linguaggi e culture”. Confermate le collaborazioni artistiche e organizzative delle passate edizioni, le quali hanno consentito all’evento di ottenere già una buona reputazione a livello nazionale, la kermesse letteraria della cittadina tirrenica è importante – e non solo per la Calabria – dal momento che meritoriamente afferma la sua vocazione a promuovere i libri e la lettura, nonché ampliare lo sguardo sui grandi temi e farlo grazie ai contributi preziosi di personalità di caratura internazionale. Il programma, diversificato proprio con lo scopo di parlare ad un pubblico multiforme, risulta così essere vincente e attrattivo nel coinvolgimento dei giovani. Letteratura, ma anche musica, scienza, attualità. Il Palazzo Gagliardi di Vibo Valentia e altri luoghi della città sono il laboratorio e lo spazio in cui intellettuali e artisti si confrontano col pubblico.

Dal 2012 Leggere&Scrivere ha presentato centinaia di ospiti nazionali e internazionali, richiamando un pubblico di oltre 50.000 spettatori. Tra gli ospiti di quest’anno: Stefano Benni, Mario Tozzi, Ritanna Armeni, Adriano Sofri, Luciano Violante; ma anche Ascanio Celestii e Danilo Rea perché il festival è letteratura, ma non solo. D’altronde lo slogan della edizione 2018 recita: “Calabria, nuovi orizzonti di cultura”, a significare la missione di un evento che va crescendo con l’idea di mettere al centro del dibattito la Calabria, promuovendo la sua funzione di ponte tra il Mediterraneo e l’Europa.

www.festivaleggerescrivere.it

Si ringrazia Giorgio Trichilo communication consultant

Https://www.facebook.com/mediterraneodintorni/
Condividi