Pillole di novità

di Angelo Marra

Gli Airpods di Microsoft

Microsoft vuole realizzare i suoi Airpods simili quelli di Apple, ma con qualche funzione in più, mosso dall’assistente digitale Cortana.Il brevetto è stato depositato dalla casa di Redmond nel 2017. Tra le caratteristiche previste per il loro dispositivo compaiono funzioni piuttosto canoniche come la possibilità di compilare liste testuali o di fissare appuntamenti e ricevere notifiche per la ricezione di email e altri eventi. Gli auricolari wireless di Microsoft potrebbero vantare un sensore per la temperatura corporea e la capacità di connettersi a più tipologie di dispositivi, come ad esempio tv e xbox. Gli auricolari potrebbero però impiegare molto ad arrivare sul mercato, almeno per due motivi: uno è collegato allo stadio di ideazione da parte degli ingegneri Microsoft; in secondo luogo è accaduto che la società abbia immesso sul mercato i prodotti addirittura alla vigilia del lancio ufficiale.

La bicicletta da 130 km/h progettata da un’intelligenza artificiale

Nel deserto del Nevada, a settembre 2018, una bicicletta-proiettile sviluppata in Svizzera da un’intelligenza artificiale che ha sfruttato complessi algoritmi di machine learning, verrà messa su strada per battere l’attuale record di velocità. La bicicletta, che dovrebbe essere la più veloce al mondo perché potrebbe superare agilmente i 130km/h di punta,  è stata progettata in buona parte da un’intelligenza artificiale. L’attuale record per la bici più veloce è di 133,78 km all’ora ed è stato registrato nel deserto del Nevada nel 2012 da un team olandese. Nessun motore, ma solo la propulsione umana, energia ricavata dall’azione di gambe e braccia. Il prototipo arriva dei laboratori dello IUT Annecy con la collaborazione degli ingegneri della Neural Concept, sussidiaria della Swiss Federal Institute of Technology di Losanna (EPFL). L’intelligenza artificiale si è appoggiata su rete neurale e ha valutato le proprietà aerodinamiche con innumerevoli simulazioni di scenari e forme applicando le leggi della fisica. Partendo da un design basilare, l’AI si è impegnata perfezionando la configurazione  e così ottenere quello che secondo il software è il supporto migliore per lo scopo. Le innovazioni ricavate da questi progetti saranno impiegati e commercializzati non tanto nell’ambito delle biciclette da strada, quanto su altre macchine come droni, velivoli e turbine a vento.

Guerra aperta alle zanzare!

Diversi team di scienziati da tutto il mondo stanno lavorando a progetti al fine di risolvere il problema delle “punture di zanzara”. In Cina, ad esempio, esperti stanno lavorando giorno e notte alla progettazione di un radar anti-zanzare. Anche in Italia si fanno analoghi studi: fra questi segnaliamo quelli realizzati presso il Centro Agricoltura Ambiente con sede a Crevalcore, in provincia di Bologna, struttura di eccellenza nel campo della lotta alle zanzare;  questo centro è attivo sullo scenario europeo da ormai 30 anni tanto da essersi aggiudicato nel 2018 una partnership con la IAEA, l’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica, finalizzata allo sviluppo della lotta genetica alla zanzara tigre, vettore di gravi malattie per l’uomo. La tecnica usata presso il CAA è la sterilizzazione del maschio, procedendo sulle larve e rilasciandoli poi nell’ambiente privi di gameti. A Comacchio l’azienda Aermatica3D in questi mesi sta distribuendo automaticamente litri e litri di insetticida biologico sul Delta del Po e lungo i fossi grazie alla sua flotta di droni specializzati in questa missione.Per tutti è comunque possibile acquistare on-line diversi gadget per combattere la piaga delle zanzare, come ad esempio Hoomee trappola anti zanzare elettrica costituita da una lampada che genera una luce viola capace di attrarre efficacemente questi insetti. Il flusso d’aria di aspirazione prodotto dalla ventola aspira gli insetti nella trappola e li blocca nel vano interno. Il potente flusso d’aria uccide le zanzare per essiccazione e disidratazione, senza l’utilizzo di prodotti chimici dannosi per l’ambiente e per la salute degli utenti. Si collega il cavo usb e si preme il pulsante di accensione, selezionando la velocità della ventola desiderata.

Guerra tra i big dell’e-commerce, chi vince e chi perde…

La società di e-commerce e-Baynon soddisfa le attese del mercato su vendite e ricavi. Infatti le previsioni per il 2018 scendono a 10,75 miliardi di dollari di ricavi, e secondo gli analisti fatica a trovare un posto nel mercato dominato da Amazon. Nel dettaglio eBay ha registrato nel secondo trimestre 2018 ricavi per 2,6 miliardi di dollari, in crescita del 9%, ma al di sotto delle attese degli analisti che scommettevano su 2,67 miliardi. Anche se l’utile netto è salito a 638 milioni di dollari mentre per il terzo trimestre eBay prevede vendite per 2,64-2,69 miliardi di dollari, l’utile per azione è atteso fra i 54 e i 56 centesimi. Un taglio che pesa sui titoli eBay, che arriva a perdere nelle contrattazioni fino al 5%. Gli analisti vedono nel taglio delle stime le difficoltà della società a trovare il suo posto nel mondo delle vendite online.

 

Https://www.facebook.com/mediterraneodintorni/
Condividi